Relais del Maro

Relais Del Maro Blog

A ovest di Borgomaro

San Lorenzo al Mare

Cittadina costiera a vocazione turistica, chiude il rapporto tra mare e colline, note per la produzione di olio extravergine di oliva e lavanda. Coinvolgente e minuscolo centro storico, vanta la presenza di un moderno teatro e di opere d’arte disseminate lungo le strade. Una piccola, piacevole sosta.
Panoramica San Lorenzo
Per i più curiosi: In bicicletta sospesi tra mari e monti
Da San Lorenzo inizia una pista ciclabile lunga circa 24 chilometri che raggiunge Sanremo e poi Ospedaletti. La pista si snoda sul percorso della vecchia ferrovia dismessa e permette un intimo rapporto con il mare e la natura. Può essere percorsa solo in bici o a piedi. La struttura è ancora in fase di sviluppo, ma si possono trovare già vari punti di appoggio per l’affitto bici e spazi di riposo. A detta di molti utilizzatori è una delle piste ciclabili più belle d’Europa.

Santo Stefano al Mare

Borgo marinaro, legato a filo doppio con i centri dell’immediato entroterra (Terzorio, Pompeiana), tutti meritevoli di visita. Piacevoli le case di origine medievali, con punti rilevanti nella torre antibarbaresca a nove lati, ora sede comunale. E poi c’è il monumentale insieme di chiesa parrocchiale – ricca di opere d’arte – e oratorio, con la suggestiva cripta del Santo Cristo.
Santo Stefano al Mare

Riva Ligure

Antico approdo di Taggia, è simile a Santo Stefano al Mare e si nota nella stretta via centrale, fiancheggiata da attività commerciali. Molto bella la piazza principale, con la monumentale chiesa parrocchiale tardosettecensca. Non lontano sorge la chiesa antica di San Maurizio, ora Santuario della Madonna del Buon Consiglio. Oasi di silenzio e pace.
Riva Ligure

Taggia

Il comune di Taggia è molto vasto e si compone di tre ambiti urbani. Arma, Levà e Taggia. Arma è una cittadina balneare, sorta nel XVIII secolo, divenuta poi centro turistico e con una breve storia industriale. Il suo nome deriva dalla lingua ligure preromana, dove “Arma” significa “grotta”. Il riparo esiste ancora, in gran parte in territorio di Bussana, vicino a Sanremo. É uno dei principali siti archeologici europei, con 100.000 anni di storia umana accuratamente studiati. A Levà si trovano sede comunale e stazione ferroviaria. Taggia invece è un centro a vocazione agricola, capitale dell’immediato entroterra ligure. Spicca per il suo grande centro storico con chiese, oratori, palazzi, un ponte monumentale, possenti mura. Da non perdere il convento con la chiesa di San Domenico fuori le mura e la chiesa parrocchiale, dove si trova la statua miracolosa del Sacro Cuore di Maria (movimento degli occhi della statua nel 1855, riconosciuto dalla Chiesa Cattolica Romana).
Da Taggia inizia il percorso verso l’interno della valle Argentina, con Badalucco, Montalto Ligure, Molini di Triora, Triora e infine Realdo e Verdeggia. Un viaggio nella profondità della Liguria interna, fra suggestioni storico-monumentali e panorami quasi magici che si aprono a ogni curva. Una manifestazione di rilievo è la notte dei fulgari: l’antico borgo dell’entroterra imperiese viene illuminato dalle decine di falò accesi nei caruggi e nelle piazze, oltre che dai fuochi pirotecnici dei furgari, fontane luminose prodotte artigianalmente nei vari rioni della città capaci di innalzare nel cielo spettacolari colonne di luce in onore di San Benedetto Revelli, patrono dell’abitato.
Taggia

Bussana

Centro moderno, frutto di una ricostruzione dell’abitato tra XIX e XX secolo, con il fulcro nella parrocchiale santuario del Sacro Cuore di Gesù. Assai pittoresca è la realtà di Bussana vecchia, abbandonata dopo il terremoto del 1887. Popolata dagli anni Sessanta da comunità di artisti, che si sono succeduti in varie riprese, oggi rappresenta il ricordo della Liguria di un tempo, intatta, emozionante, dai sapori forti.
Bussana

I commenti sono chiusi

BEST RATE GUARANTEED