Relais del Maro

Relais Del Maro Blog

tramonto sant ampelio

I luoghi del cuore in Liguria

Cari ospiti e amici, ogni persona ha dei luoghi che custodisce nel cuore, per vari motivi. Panorami, edifici, alberi, monumenti preziosi. Qui seguito un breve elenco di quelli che riteniamo i nostri luoghi del cuore della Liguria occidentale. Sono solo una minima parte. A voi scoprire quelli che diverranno i TUOI luoghi del cuore ❤

Eccoli in ordine geografico da Ovest verso Est:

I Balzi Rossi e spiaggia delle uova

Migliaia di anni di civiltà, umana e non solo, in un luogo incantevole.

balzi rossi

I Giardini Hanbury

I cinque continenti visitabili contemporaneamente in un lembo di costa Mediterranea.

giardini hambury

Lo scenario del ponte e dell’abitato di Dolceacqua

Uno dei paesaggi urbani più classici e impressionanti della Liguria occidentale.

Dolceacqua

Apricale

La perfetta espressione di un “villaggio appeso ai monti”.

apricale

Il sentiero degli Alpini sotto il Monte Toraggio

La più bella e ardita passeggiata naturalistica d’Europa.

monte toraggio

Il tramonto a Sant’Ampelio, da Bordighera alla costa francese

Considerato dalle riviste specializzate uno dei dieci migliori tramonti del mondo.

tramonto sant ampelio

Il Monte Saccarello ed il Monumento al Redentore

Al confine con la Francia, sospesa tra le nuvole, una statua che è stata anche un’ardita impresa architettonica. Invita alla meditazione.

monte saccarello

La Foresta Demaniale di Gerbonte

I larici più antichi, magici e affascinanti del profondo entroterra.
foresta gerbonte

La villa della Regina Margherita a Bordighera

Il tributo a un grande personaggio, una magnifica collezione d’arte, un perfetto allestimento.
villa regina margherita

La passeggiata del beudo di Bordighera e la Fondazione Mariani

Dove la storia agricola di una valle incantata si incontra con la vita di un grande artista italiano della Belle Époque.passeggiata beudo bordighera

La Pigna di San Remo

Sapore di borgo mediorientale a ridosso di una città internazionale.

pigna san remosan remo pigna

La chiesa distrutta di Baiardo e il panorama sulle vette circostanti

Sito legato alla memoria di un terremoto devastante. Simbolico, mozzafiato.

chiesa di baiardo

Bussana vecchia

Il fascino singolare di un borgo rinato sulle proprie ceneri in modo singolare e appassionante. bussana vecchia

Il ponte antico di Taggia

Il passaggio pensile monumentale più importante della Liguria occidentale, costruito seguendo le bizze di un torrente impetuoso.
ponte antico taggia

Il convento dei Domenicani di Taggia

Luogo di Cultura e meditazione, una collezione di opere d’arte di estremo valore.convento domenicani taggiaconvento di taggia

La Cabotina di Triora

La memoria di un dramma di tanti secoli fa, un ricordo dell’intolleranza, un panorama magico.cabotina triora

Realdo

Il paese-monumento alla caparbietà dei montanari
realdo

La chiesa vecchia dei Santi Pietro e Paolo di Ceriana

Sintesi di forme e stili, realtà religiosa perfettamente inserita in un contesto ambientale e urbanistico unico.

pietro paolo ceriana chiesa pietro paolo ceriana

La pista ciclabile da San Lorenzo al Mare a Ospedaletti

25 chilometri di pista ciclabile unica al mondo, dialogo tra la terra e il mare.

pista ciclabile san lorenzo

Il Parasio di Porto Maurizio

Tutto quello che avreste voluto sapere e vedere sulla storia dell’architettura del Ponente ligure.

parasio ponte maurizio

Il Santuario di Montegrazie

Un edificio religioso affascinante che offre al pubblico i suoi dipinti murali soprannominati la “Bibbia per i poveri”.

santuario di montegrazie

Il Ponte di Clavi vicino a Torrazza

Una costruzione ardita in uno scenario fluviale da sogno.

ponte di clavi

Lucinasco

Villaggio dominante, abitato da secoli, con una spiccata vocazione culturale per i suoi monumenti, le chiese, i musei.

lucinasco

Borgomaro

Perché ci siamo noi, è ovvio!! 🙂

borgomaro

Il bosco di Rezzo

La più grande faggeta della Liguria, uno dei boschi più misteriosi, con un bel santuario ai margini degli alberi.

bosco di resco

Il teatro Salvini

Un piccolo teatro, simbolo d’altri tempi, ma ancora vivo e attivo, come la città di Pieve di Teco ove si trova.

salbini teatro Teatro Salvini

Mendatica

Abitato da più di duemila anni, ai margini di antichi percorsi pastorali, culla della Cucina Bianca

mendatica

Diano Castello

Un abitato storico ricco di palazzi, edifici sacri e piccoli misteri come le grotte piene d’acqua sui cui sorge, le Lone. Il tutto con vista sul mare.
diano castello

Cervo di notte con la luna piena

L’abitato costiero ligure senza compromessi, a strapiombo sul mare. É bello anche di giorno!
cervo di notte

Il Parasio di Andora con la porta torre, la chiesa dei Santi Giacomo e Filippo, la fontana e l’antico abitato

Un eccezionale insieme di monumenti in poche decine di metri.

parasio di andora

Colla Micheri

Passaggio stradale da più di 2000 anni, un sito amato da grandi personaggi.
colla micheri

La passeggiata da Laigueglia ad Alassio

La più lunga spiaggia sabbiosa della Liguria occidentale, un ambiente internazionale, il muretto di Alassio, locali di culto della “movida” ligure.

passeggiata alassio

La strada Iulia Augusta da Alassio ad Albenga

L’emozione di percorrere una strada costruita 2000 anni fa, fiancheggiata da monumenti funebri romani ben conservati.
la strada augusta

Il Museo Diocesano di Albenga e il Battistero

Una concentrazione inattesa di opere d’arte, un battistero del V secolo d.C.,  gli unici mosaici di età bizantina del Nord Italia al di fuori di Ravenna.

Museo Diocesano di Albenga

Gli alberi storici

La natura lussureggiante della Liguria occidentale, il clima benevolo, il sole fecondo, fanno sì che in Liguria occidentale si trovino moltissimi alberi curiosi e monumentali, storici e protetti, perché unici, quasi delle persone con i quali fare due chiacchiere. In totale la Regione riconosce e protegge circa 25 piante singolari e quattro gruppi vegetali

Olivi millenari nella zona di Ventimiglia, Latte, Grimaldi, Poggio di San Remo, il castagno di Parro Furché a Ceriana, di 650 anni, gli ippocastani di Triora, le Roverelle del Maro, tra cui quella di Conio di 350 anni, il bagolaro di fronte alla chiesa di Diano Borello, che ha 180 anni e poi le piante esotiche qui acclimatate, come il cipresso messicano dei Giardini Hanbury, il pino delle Canarie di Bordighera, considerato il più grande esemplare in Europa e non lontano il ficus macrophilla all’ingresso del Museo Biblioteca Bicknell di Bordighera, avvolgente e mostruoso, e poi ancora palme e araucarie.

alberi storici liguria

I commenti sono chiusi

BEST RATE GUARANTEED